Logo_Teatro_Dehon_Black_Tavola disegno-01_cut.png

LA SALVAZIONE

La Salvazione_fc_cop.png

  • Fuori Cartellone

    Wobinda Produzioni

    Angelo Colosimo

    LA SALVAZIONE
    di Angelo Colosimo

    regia Chiara Callegari
    con Salvatore Alfano, Angelo Colosimo,
    Rossella Pugliese

    light designer Errico Quagliozzi
    sound designer Marianna Murgia
    supervisione linguistica John Trumper
    contributo ricerche storiche Armando Orlando
    ufficio stampa Valeria Bonacci | Linee_relations
    produzione Wobinda Produzioni


    QUANDO:
    Mercoledì 2 novembre 2022 | ore 21.00

    Per acquistare i biglietti online, clicca sul pulsante Vivaticket.
    vivaticket logo nuovo

    PREZZI  
    € 22,00        Intero + € 2,00 di prevendita
    € 15,00   Ridotto (tutte le riduzioni) + € 1,00  di prevendita

    Card Cultura

  • Il 1956 è l’anno della crescita italiana, un nuovo pensiero di un futuro migliore e il rock iniziano ad insinuarsi tra le nuove generazioni e le lotte contadine per appropriarsi delle terre incolte sono all’ordine del giorno anche in Calabria.

    In un piccolo paesino, un giovane diciasettenne di famiglia contadina, spinto dalle idee progressiste di una nuova Italia che stava nascendo, tenta la strada della ribellione per migliorare le sue condizioni e quelle dei suoi cari. Lo scontro generazionale tra genitori e figli porterà ad una escalation di tensione contro il signorotto del paese e proprietario terreno.
    Non sembrano esserci vie d’uscite possibili, se non radicali.


    NOTE

    In un piccolo paese della Calabria, una famiglia di contadini si vede costretta a partire e a lasciare la propria casa per sempre pur di salvare il figlio, finito nelle spire di un sistema malavitoso.
    Una storia d’altri tempi, ma solo in apparenza, perché i due motori della vicenda, la brama di elevarsi socialmente per avere sempre di più e l’amore tra genitori e figli, sono sentimenti eterni e universali.
    Attraverso una drammaturgia asciutta, serrata, che non lascia respiro e le sonorità arcaiche del dialetto calabrese veniamo trasportati indietro nel tempo. Percepiamo l’odore della terra umida, il fruscio del grano maturo, ma anche la violenza che si nasconde dietro alle relazioni di potere, l’umiliazione di sopportare gli sputi della vita e la rabbia di chi non accetta più di piegare il capo.
    Il tutto raccontato in uno spazio scenico vuoto, abitato solo dai corpi degli attori e da pochi, indispensabili elementi in equilibrio costante tra presenza e assenza, vuoto e pieno, matericità e astrazione.

Stampa Email

Restate connessi

vivaticket w

fb yt logo instagram mail

 LOGO SANO E PURO DEFINITIVO 1
Questo locale è sanificato e purificato con sistema bi-zona.
----
Sito ufficiale del Teatro Dehon di Bologna
Centro Culturale Teatroaperto Soc. Coop. a R. L. – Teatro Dehon - Teatro Stabile dell’Emilia-Romagna
Biglietteria e uffici 051.342934 , Via Libia 59 - biglietteria@teatrodehon.it
Orari Uffici: Dal lunedì al venerdì | ore 9 -13 e 15 -19
Biglietteria: Dal martedì al sabato | ore 15 - 19