Dalla finestra di Lucio

  • Fuori Cartellone

    Serata musicale

    DALLA FINESTRA DI LUCIO
    Cris La Torre
    Rod Mannara
    Sara 6
    Marcello Romeo
    Giorgio Santisi
    Graziano "nano" Guidetti
    Vito D’Eri
    Jo Brown, Marsala, Anna Codemo, Valentina Biancato, Giulio Magliato e Sergio Cobuccio

    QUANDO: 
    L'EVENTO È STATO ANNULLATO
    Venerdì 6 novembre ore 21.00

    In ottemperanza alle indicazioni ministeriali e AGIS, consigliamo gli
    spettatori di munirsi di biglietto mediante la rete di vendita on-line Vivaticket.
    vivaticket logo nuovo
    Sarà comunque possibile acquistare presso la biglietteria del Teatro.

    Biglietteria aperta da lunedì 28 settembre.
    Giorni e orari: lun-ven dalle 15 alle 19

    PROMO BIGLIETTI:
    per coloro che acquistano il biglietto entro il 22 ottobre il prezzo è ridotto per tutti a € 15,00

    PREZZI  
    € 20,00        Intero + € 2,00 di prevendita
    € 15,00   Ridotto (tutte le riduzioni) + € 1,00  di prevendita

    La capienza del Teatro Dehon è ridotta per ragioni di sicurezza a 182 posti.

  • L'EVENTO È STATO ANNULLATO

    AL DEHON APPRODA LO SPETTACOLO MUSICALE "DALLA FINESTRA DI LUCIO"

    Da una lettera "dimenticata" scritta da Lucio Dalla nell'estate del 2010, che sembra a tutti gli effetti il suo sereno congedo dal mondo, nasce una canzone e uno spettacolo musicale per ricordare la sua grande arte e il suo io più nascosto.

    "Dalla finestra di Lucio" è uno spettacolo musicale interamente dedicato al grande cantautore bolognese, che prende il nome dalla canzone scritta e interpretata dal noto tenore e scrittore Cristiano Cremonini, in arte Cris La Torre, esplosa sul web durante il lockdown anche grazie ad un toccante video ambientato a Bologna, nel quale Lucio, impersonato dal suo sosia ufficiale Vito D'Eri, "appare" come uno spirito guida sapiente, affacciato ad una finestra, ponte ideale fra la terra e il cielo.

    L'evento, che ha debuttato a luglio con grande successo nel Cortile del Teatro del Baraccano, nell'ambito di "Bologna Estate 2020", registrando il 'sold out', in pochi giorni dall'annuncio e superando le 30mila visualizzazioni la sera della diretta streaming, è firmato dall'etichetta discografica MegaDischi/PMS e celebra il valore artistico e culturale di Lucio Dalla in modo innovativo, seguendo la sua cronistoria ed aprendo tante "finestre" ideologiche sui dischi, gli anni e gli eventi che hanno caratterizzato la sua carriera. La direzione artistica e la conduzione è stata affidata al giovane produttore e musicista Rod Mannara.

    Sul palco assieme a Cris La Torre, padrino e mattatore della serata e a Rod Mannara, tantissimi artisti, a cominciare dalla straordinaria cantante pop bolognese Sara 6, nome d'arte di Serenella Occhipinti, madrina dell'evento, reduce da ben tre edizioni del Festival di Sanremo, il cantautore e produttore Marcello Romeo, la prestigiosa partecipazione dei musicisti Giorgio Santisi e Graziano "nano" Guidetti, ed un giovane team di validi cantanti emergenti che, spinti da grande rispetto e amore verso Lucio Dalla, hanno reinterpretato il suo linguaggio musicale e stilistico attraverso le diverse esperienze artistiche da cui provengono: Jo Brown, Marsala, Anna Codemo, Valentina Biancato, Giulio Magliato e Sergio Corbuccio.

    Ad impreziosire la magica serata gli ospiti Vito D’Eri, amico e sosia ufficiale di Lucio, che dialogherà sul palco con Cris La Torre, raccontando la sua esperienza a fianco di Dalla, Gabriele Vaccargiu, ballerino e coreografo, già presente nel video musicale "Dalla finestra di Lucio", ed il corpo di ballo di Flash Dance Academy di Bologna.

Stampa