OMBRE ROSSE (vent'anni dopo)

Ombre rosse_cop.png

  • Fuori abbonamento

    Marco Cavicchioli

    OMBRE ROSSE
    (vent'anni dopo)
    Testi di Mauro Covacich, Andrea Schianchi, Massimo Carlotto,
    Marcello Fois, Carlo Lucarelli, Francesco Piccolo,
    Roberto Alaimo, Stefano Benni, Marco Cavicchioli,
    Michele Serra, Aldo Nove
    Alla fisarmonica Salvatore Panu
    Regia Giampiero Solari


    QUANDO:
    Sabato 9 aprile 2022
    Ore 21.00

    In ottemperanza alle indicazioni ministeriali, consigliamo gli
    spettatori di munirsi di biglietto mediante la rete di vendita on-line Vivaticket.

    vivaticket logo nuovo

    PREZZI  
    € 26,00        Intero + € 2,00 di prevendita
    € 22,00   Ridotto (tutte le riduzioni) + € 2,00  di prevendita
    € 14,00  Prezzo speciale: abbonati, comuni convenzionati, under18, CardCultura + € 1 prev.

    Card Cultura

  • Lo spettacolo nasce da un'idea dell'attore Marco Cavicchioli e del giornalista scrittore Andrea Schianchi, che hanno avuto il comune desiderio di portare alla luce e mettere in scena le storie tragiche e buffe, divertenti e malinconiche di un secolo di comunismo. Da Lenin a Trotzkij, da Che Guevara a Mao Tze Tung, da Gramsci a Stalin, dai gulag alle rivolte studentesche: frammenti di un mondo e di un'ideologia che sembrano essere svaniti in una bolla di sapone, ma che hanno lasciato sul campo romantici nostalgici. Sotto la regia di Giampiero Solari, accompagnati dal dolce suono della fisarmonica di Salvatore Panu, vedremo rappresentati sul palcoscenico il dramma di Garcia Lorca davanti al plotone di esecuzione; la struggente malinconia di un anziano compagno che vede cambiare il nome del PCI, la rabbia e la vergogna che si provano davanti all'instaurazione della dittatura di Pinochet in Cile, l'elenco di un personaggio che ha conosciuto tutti i bolscevichi e li racconta così come lui li ricorda. Una satira sul significato di che cosa il comunismo ha lasciato nell'anima della gente, un viaggio in un universo che sembra essersi completamente dissolto, ma che ha lasciato grandi cicatrici nel presente.
    Un culto tragicomico sulle miserie e gli splendori della più grande utopia del '900. Cavicchioli porta in scena un amarcord nostalgico e tragico in cui non solo i grandi protagonisti del secolo rosso appaiono nella storia, ma anche le anonime figure ispirate al blando comunismo nostrano; il lungo monologo accompagnato dal suadente suono di fisarmonica, schiacciapensieri, percussioni e monosillabi, svela progressivamente il lungo percorso di un'illusione che in 150 anni ha guidato vite e pensieri di tanti uomini, volti a costruire un sogno o una ricchezza personale, gli uni sconfitti dall'ideologia gli altri dalla meschinità.

Stampa Email

Restate connessi

vivaticket w

fb yt logo instagram mail

 LOGO SANO E PURO DEFINITIVO 1
Questo locale è sanificato e purificato con sistema bi-zona.
----
Sito ufficiale del Teatro Dehon di Bologna
Centro Culturale Teatroaperto Soc. Coop. Impresa Sociale – Teatro Dehon - Teatro Stabile dell’Emilia-Romagna
Biglietteria e uffici 051.342934 , Via Libia 59 - biglietteria@teatrodehon.it
Orari Uffici: Dal lunedì al venerdì | ore 9 -13 e 15 -19
Biglietteria: Dal lunedì al sabato | ore 15 - 19